COVID: Come potenziare il tuo sistema immunitario

Nutraceutici e vitamine per potenziare le difese naturali del tuo corpo

Di che cosa siamo fatti? La fisica quantistica ha dimostrato che la parte subatomica delle cellule umane è fatta di energia. Noi siamo di fatto energia. Siamo il prodotto dei nostri pensieri, dei nostri atteggiamenti, delle nostre emozioni, delle esperienze vissute, delle nostre azioni e decisioni. L’ambiente in cui viviamo influenza la nostra giornata, il nostro umore, le nostre scelte, il nostro benessere.

Noi crediamo che gli oggetti, le persone ed ogni cosa siano nello spazio e siano separati. In realtà, bisogna entrare in un altro ordine di idee: ogni cosa ha nello spazio una sua precisa estensione, un campo che si estende in tutto l’universo. E questo campo quantico globale fa sì che ogni cosa interagisca con un’altra.

Qual è la reale ragione? Le persone emanano un campo magnetico, ad una determinata frequenza. Poiché siamo tutti connessi l’uno con l’altro da questo «quantum field», «divine matrix» o antimateria, questa frequenza o vibrazione, che sia positiva o negativa, influenza l’ambiente e le persone che lo circondano.

Cosa significa?

La scienza moderna riconosce che i processi biologici del nostro organismo, sono influenzati dalla fisica quantistica, a livello subatomico perché siamo fatti, appunto, di energia.

L’ambiente e il genoma si influenzano a vicenda

Il nostro destino biologico è nelle mani di ognuno di noi. I più moderni studi di epigenetica, la scienza che studia la regolazione dell’espressione genica, dimostrano che non siamo «legati» al nostro DNA: possiamo, infatti, incidere sulla sua attività. Il nostro patrimonio genetico non è un’impronta digitale fissa, ma la possiamo modificare con le nostre abitudini di vita. Come dimostrano gli studi di molti scienziati, a partire dal biologo cellulare statunitense Bruce Harold Lipton Phd, pioniere in epigenetica, attraverso meccanismi biochimici, i geni che codificano le istruzioni per «costruire» le nuove cellule, comunicano con l’ambiente esterno. Come delle lampadine possono accendersi e spegnersi a seconda degli stimoli che ricevono dal mondo che ci circonda. Con le scelte giuste, quindi, possiamo indirizzare in senso positivo il nostro patrimonio genetico e, senza alterare la sequenza del DNA, mettere in un angolo i geni «cattivi» e «stimolare» quelli buoni.

Stress e paura, i peggiori nemici del sistema immunitario

Il legame tra stress, paura, ansia e difese immunitarie è da tempo al centro di molti studi del mondo scientifico internazionale. In questi mesi, però, il «carico» di tensioni è aumentato, anche a causa dalla pressione dei mass media e dei giornalisti di regime, che portano avanti una campagna di «terrore mediatico», diffondendo un’informazione in costante contraddizione con sé stessa, attraverso un carnevale di virologi di dubbia professionalità.

Molti giornali, propinando disinformazione, sono diventati i «superdiffusori» dell'infodemia, una finta pandemia creata dai mass media, dai tamponi PCR che relevano falsi positivi, dove qualsiasi decesso è stato classificato come Covid, falsificando i certificati di morte, negando le autopsie.

Questa falsificazione è tuttora in essere.

Approfondimenti e testimonianze:

>> Verità sulle cause dei decessi e falsificazioni: il video dell'esperto in nanopatologie Dott. Stefano Montanari.
>> I tamponi PCR rilevano falsi positivi al Covid, un virus mai isolato
>> La finta "seconda ondata", di asintomatici e falsi positivi.

Come hanno creato il Covid Scam a livello planetario, tramite il PCR test. Guarda il video.

ATTENZIONE! EarthMeals NON nega l’esistenza del virus! C’è stata un’emergenza sanitaria da marzo ad aprile. C'è un virus da cui ci si può curare, con le terapie idonee, per singolo caso, avendo trovato le cure, i farmaci e rimedi per l’attività di prevenzione e terapeutica, non di certo rinchiudendo le persone in casa, senza alcun sussidio, tramite uno stato di Psico Polizia Orwelliano.

Quello che sta accadendo è una riorganizzazione della società, in modo autoritario e totalitario, a livello planetario, dettata dagli oligarchi della finanza (The Great Reset, World Economic Form at Davos), usando un’epidemia di falsi positivi e di asintomatici.

La “seconda ondata” non è mai esistita di fatto. Da maggio 2020 non c’è più alcuna emergenza sanitaria.

La paura di ammalarsi, la preoccupazione per il lavoro, l'impossibilità di svolgere con normalità tutte le attività, la mancanza di prospettiva, l'adattamento ai nuovi ritmi disumani dell’isolamento negano i diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione quali lavoro, culto, pensiero, iniziativa, spostamento, assemblea, espressione. Tutto questo ha portato un notevole aumento di stress, con effetti diretti sulla capacità del nostro organismo di difendersi.

Ti ricordiamo che la nostra Costituzione, a differenza di altre, non prevede l’ipotesi dello stato di emergenza né quella dello stato di eccezione, ma soltanto lo stato di guerra, ai sensi dell’art. 78. Tutti i DPCM, pertanto, sono anti-costituzionali perché è stata scardinata la tripartizione dei poteri (Camera, Senato, Presidente della Repubblica), garanti della nostra democrazia, per uno stato di eccezione non previsto dalla Costituzione Italiana. Per questi motivi, Giuseppe Conte è indagato per Attentato alla Costituzione in Corte Costituzionale.

Quasi tutte le principali malattie sono state collegate a forme di stress cronico. Per questo è importante esaminare le aree che causano stress e determinarne l'origine. Dobbiamo avere la capacità di gestire la paura perché ciò può consentirci di riprendere il controllo sulla nostra quotidianità e sulla nostra salute.

Parliamo delle nostre «attitudini». Molti studi negli ultimi cinquant'anni hanno dimostrato che le «forze invisibili» dell'energia elettromagnetica hanno un impatto profondo su ogni aspetto della regolazione biologica. Per capire veramente e trattare efficacemente una malattia è necessario un approccio integrato che tenga conto dei livelli micro e macro del funzionamento del sistema immunitario.

Le nostre percezioni influenzano il nostro comportamento. La nostra capacità di apprendere è così potente che possiamo «scaricare» queste percezioni da altri, genitori, nonni o insegnanti, ad esempio, senza doverli imparare dall'esperienza. Queste percezioni sono la nostra «verità», diventano parte della nostra programmazione subconscia in grado di influenzare, positivamente o negativamente, il nostro sistema immunitario. Il passo successivo è adottare un regime alimentare sano, corretto e vario, come già commentato sul nostro articolo Alimentazione equilibrata, consigli per una dieta corretta.

Proteggere il sistema immunitario: Come iniziare un'attività preventiva?

Ricordi il vecchio detto «una mela al giorno toglie il medico di torno»? È forse uno dei più comuni per quanto riguarda alimentazione e salute. È un modo di dire che, però, ha un suo fondamento reale. Mangiare frutta, verdura e cibi ricchi di alcune vitamine può, in effetti, rafforzare il tuo sistema immunitario e aiutarlo a combattere le malattie. Siamo costantemente circondati da agenti patogeni, come virus e batteri. Il nostro sistema immunitario è la «trincea» contro infezioni e malattie. Se funziona bene, la nostra risposta agli «attacchi» provenienti dall’esterno è più efficace. Con i mesi più freddi dietro l’angolo, l’influenza stagionale e l’epidemia da Sars–CoV–2 che incombe su di noi (anche se ormai è stato dimostrato, numeri alla mano, che la reale letalità è nettamente inferiore di qualsiasi influenza stagionale) prendersi cura del nostro sistema immunitario è più importante che mai..

Vitamina D, la vitamina del sole

Un suggerimento che puoi seguire subito, per mantenere un sistema immunitario robusto è fare il pieno di vitamina D, la vitamina del sole. Bastano, infatti, 15/20 minuti al giorno di esposizione ai raggi solari per sintetizzare la vitamina D che, soprattutto nella forma D3, è un prezioso alleato della salute delle ossa, ma anche dei muscoli, dei nervi e del sistema immunitario. Studi più recenti attribuiscono a questa molecola un importante ruolo antinfiammatorio in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti di alcune malattie. La vitamina D, in altre parole, aiuta i globuli bianchi a proteggere il corpo dagli invasori esterni, anche dal Covid-19. L’esposizione solare rappresenta la principale fonte di questa proteina. È la cavalleria che supporta l’azione della fanteria. È stato scientificamente dimostrato, da fonti indipendenti, che le morti di Covid, erano sempre riconducibili ad una carenza di Vitamina D nell’organismo, guarda lo studio

Butta via la mascherina

Quindi apri la finestra, esci sul balcone o sul terrazzo. O, ancora meglio, vai a fare una bella passeggiata in un parco. Prima, però, butta via la mascherina. Non c’è nessuna evidenza scientifica che dimostri come le mascherine siano dispositivi in grado di difenderci dal Covid-19. Infatti, le malattie respiratorie virali si diffondono attraverso particelle di areosol molto fini che «viaggiano» sospese nell’aria. Qualsiasi mascherina che ti permette di respirare consente, quindi, il passaggio del virus, a meno che non sia una FFP3. Anche con quest'ultima, attraverso occhi, orecchie, i capelli e il sudore, se non protetti in modo integrale, tipo tuta di protezione da laboratorio bio chimico per capirsi, non ti difenderanno dal contagio. I danni sono maggiori dei benefici. Gli studi più recenti hanno dimostrato, infatti, che l’uso prolungato delle mascherine può causare ipossia, cioè una riduzione dell’ossigenazione del sangue, e ipercapnia, cioè un aumento della CO2 nel sangue.

Approfondimenti:

Articolo 1: Face Masks Pose Serious Risks to the Healthy
Articolo 2: There Is No Science to Support Mandatory Face Masks. A Symbol of Social Submission?

Quindi cammina e respira all’aria aperta, meglio in un parco. Bastano pochi minuti al sole, senza crema solare, per fare il giusto «rifornimento» di vitamina D. Però il 10-20% di vitamina D può essere anche assunto con una dieta specifica: per esempio salmone, pesce azzurro, tuorlo d’uovo, latte e latticini, fegato e manzo sono alimenti in grado di fornirne un apporto di vitamina D.

Lo zinco, alleato degli enzimi

Oltre alla vitamina D, un altro micronutriente essenziale è lo zinco che può aiutare il sistema immunitario a combattere virus e batteri stimolando l’attività di almeno 100 diversi enzimi. Lo zinco, infatti, rientra in molte reazioni enzimatiche del metabolismo ed è fondamentale per le difese dell’organismo. Ha un’azione stabilizzante delle cellule e, quindi, riduce il danno cellulare e studi recenti dimostrano che contribuisce a diminuire la suscettibilità alle infezioni acute del tratto respiratorio inferiore, regolando varie funzioni immunitarie. Tra le fonti più comuni abbiamo fagioli, lenticchie, noci e cereali integrali e molti altri, caratteristici dell'alimentazione plant-based.

La molecola di origine naturale che inibisce SARS-CoV-2

La quercetina, fungendo da ionoforo (veicolatore dello zinco all’interno della cellula), in sostituzione dell’Idrossiclorochina, tolta dal commercio dalla AIFA, in questi mesi ha attirato su di sé l’attenzione di tutto il mondo. Uno studio internazionale a cui partecipa l’Istituto di nanotecnologia del Cnr ha scoperto che questa molecola funge da inibitore specifico per il virus responsabile del Covid-19, mostrando un effetto destabilizzante sulla 3CLpro, una delle proteine fondamentali per la replicazione del virus. Già nota prima dell’epidemia per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, la quercetina è presente in abbondanza in vegetali comuni come capperi, cipolla rossa e radicchio.

Fonte: Protocollo Svizzero per il Covid

Gli integratori, un «aiutino» esterno

Tuttavia, nella maggior parte del cibo la presenza delle vitamine è limitata. Per questo la sola alimentazione non può bastare. In questi casi potrebbe essere necessaria l’assunzione, sotto controllo del medico che conosce il tuo quadro clinico, di specifici integratori. Il Beta-glucano, ad esempio, contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario. Oppure lo zinco citrato o lo zinco pidolato che garantisce un’elevata e immediata biodisponibilità di zinco, bloccando la RNA polimerasi.

Siamo ciò che mangiamo e ciò che crediamo

Il più grande ostacolo sulla strada del raggiungimento dei nostri obiettivi sono i limiti che si pone il nostro subconscio. A volte noi siamo i nostri peggiori nemici. Per cercare di superare le convinzioni negative e adottare nuovi comportamenti positivi, è necessario lavorare sul nostro subconscio e su ciò in cui crediamo. I metodi convenzionali come i farmaci, però, cercano solo di sopprimere comportamenti distruttivi. I metodi più recenti sfruttano i risultati di fisica quantistica e si concentrano sulla connessione tra energia e pensiero come punto di influenza sul subconscio.
Senza dimenticare il ruolo dell’alimentazione. Ripensate a un consiglio di un paio di scoli fa: ricordatevi che noi siamo ciò che mangiamo. Perché, come scriveva filosofo tedesco Ludwig Feuerbach, «il corpo è costituivo della mia essenza; anzi, il corpo nella sua totalità è il mio io, la mia essenza stessa». E allora la vostra essenza va nutrita bene.

E ora?
Come possiamo reagire a tutto questo?
Tu, cosa puoi fare?

Tu sei la medicina di te stesso! L’attitudine, l’ambiente, lo stile di vita, il credo, i tuoi valori, influenzano il tuo benessere. Scegli di cambiare la tua percezione della vita. Come? Con un’attitudine positiva, grazie alle tecniche di mindfulness e a partire da un’alimentazione plant-based.

Non contribuire passivamente alla dittatura sanitaria! Iscriviti alla newsletter e condividi l'articolo con i tuoi cari!

Conclusioni: Responsabilità di EarthMeals nei tuoi confronti

Come brand specializzato in alimentazione salutare, divulgando una cultura di consapevolezza alimentare e benessere, EarthMeals NON può e NON deve tacere, per dimostrarsi “Politically Correct” nei tuoi confronti, accettando silenziosamente le imposizioni incostituzionali, condividendo passivamente una dittatura sanitaria strisciante.

Non possiamo cambiare il mondo, possiamo invece cambiare le cose nella nostra vita, nella nostra famiglia, nel nostro ambiente, cambiando per il meglio, tramite cambiamenti guidati dallo spirito, dall’amore, altruismo, prosperità.

Non posso fermare quanto sta accadendo da solo, però posso fermare quello che faccio per contribuire a questa atrocità, posso illuminare le persone segnalando un'altra versione dei fatti e, se anche tu lo farai, divulgando questo messaggio e pensiero con i tuoi cari, credo che un grande cambio di coscienza avverrà, a livello planetario.

Potremo fermare assieme questo crimine contro l’umanità, iniziando una nuova vita per noi, per i nostri figli, per i nostri nipoti, per le generazioni future, ritornando alla normalità, riportando equilibrio, ancora una volta, in questo magnifico pianeta.

Non è possibile affrontare alcun argomento, soprattutto inerente al tuo benessere, se non prendiamo di petto la situazione attuale, imposta tramite nessun fondamento scientifico. Come fondatore, amministratore e rappresentante legale di EarthMeals, ho delle responsabilità e doveri nei tuoi confronti, soprattutto morali e sociali.

Sprigiona il tuo potenziale dalla natura!
Stefano Bertoli

 

Ebook EarthMeals

Mangia in piena consapevolezza

dove più ti piace!

Compila la form sottostante per scaricare il nostro Ebook che ti illustrerà nei dettagli come dire addio a spesa e cucina definitivamente! Tutti i campi con * sono richiesti

È richiesto un nome valido
Il cognome è necessario
Serve un'email valida

Per poter scaricare il file è necessario prestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali. Vi preghiamo quindi di leggere attentamente la nostra politica sulla Privacy prima di confermare.

Scopri di più

sul mondo Earthmeals!

  • Come funziona Earthmeals?
    scoprilo!

  • Perché scegliere Earthmeals?
    te lo spieghiamo subito!

  • Registrazione specialistica
    iscriversi è gratuito!

  • Componi il tuo menu
    come lo vuoi!